Archivi categoria: News

Proposte Unaapi per la futura PAC

Proposte Unaapi per la futura PAC

Proposte a sostegno di api e agricoltura per la realizzazione dell’architettura verde della nuova PAC: è questo l’oggetto delle lettere inviate oggi da Unaapi al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali On. Stefano Patuanelli, al Sottosegretario di Stato Sen. Gianmarco Centinaio e al Coordinatore nella Conferenza Stato – Regioni della Commissione Politiche Agricole Dott. Federico Caner.

Le proposte Unaapi per il 1° Pilastro (eco-schema impollinatori) hanno come obiettivo la creazione e il mantenimento di un paesaggio pro-impollinatori incentivando la coltivazione di colture di interesse nettarifero/pollinifero e la riduzione dell’utilizzo di fitofarmaci in agricoltura.

Le proposte Unaapi per il 2° Pilastro (sviluppo rurale) consistono in: azioni di salvaguardia della biodiversità, gestite dalle Regioni, con finanziamento diretto a favore dei produttori apisticiprogetti gestiti da Enti pubblici a sostegno delle api (rimboschimenti, coltivazioni nettarifero-pollinifere); l’estensione degli aiuti all’agricoltura biologica anche alle aziende apistiche, slegati dalla conduzione e dal possesso del terreno; il cofinanziamento di premi assicurativi per l’apicoltura.

E infine, Unaapi chiede l’attualizzazione dell’OCM miele per fronteggiare la crisi dell’apicoltura: chiediamo infatti che le risorse per l’apicoltura siano riservate ad azioni e iniziative a favore del settore e non disperse in attività che non hanno una reale ricaduta sul settore stesso.

La lettera integrale, indirizzata al Ministro, può essere scaricata qui:

Sicilia, dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura

La regione ha inviato al ministero la richiesta di riconoscimento delle condizioni di eccezionalità per la perdita di produttività delle aziende apistiche dovute soprattutto ai prolungati picchi di alte temperature

La Regione Sicilia ha dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura. La decisione è stata comunicata il 15 ottobre scorso dalla giunta regionale dopo la difficilissima stagione che ha segnato tutto il comparto apistico siciliano.

Prima il maltempo primaverile, che ha praticamente azzerato la produzione del miele di agrumi, e poi le eccezionali temperature, con picchi di calore che hanno sfiorato i 50°C, hanno influito pesantemente sulle aziende apistiche, sia per il calo produttivo, sia per la necessità di intervenire con alimentazioni di soccorso, aumentando i costi di gestione, sia per i danni agli alveari e ai pascoli per le api. Continua la lettura di Sicilia, dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura

Apicoltura, il governo regionale dà il via libera allo stato di calamità naturale

Le ondate di caldo estivo, con temperature che hanno sfiorato i 50 gradi, hanno ridotto ai minimi termini la produzione di miele. L’assessore Toni Scilla: “Diamo finalmente risposte concrete a un settore che in Sicilia conta 2 mila imprese e oltre 140 mila alveari”

Il governo regionale ha deliberato lo stato di calamità naturale per il settore dell’apicoltura siciliana, devastato dal consistente calo della produzione di miele causato dalle ondate di calore anomale che hanno caratterizzato la scorsa estate, con temperature che hanno sfiorato i 50 gradi. Continua la lettura di Apicoltura, il governo regionale dà il via libera allo stato di calamità naturale

A.R.A.S. – Associazione Regionale Apicoltori Siciliani