Proposte Unaapi per la futura PAC

Proposte Unaapi per la futura PAC

Proposte a sostegno di api e agricoltura per la realizzazione dell’architettura verde della nuova PAC: è questo l’oggetto delle lettere inviate oggi da Unaapi al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali On. Stefano Patuanelli, al Sottosegretario di Stato Sen. Gianmarco Centinaio e al Coordinatore nella Conferenza Stato – Regioni della Commissione Politiche Agricole Dott. Federico Caner.

Le proposte Unaapi per il 1° Pilastro (eco-schema impollinatori) hanno come obiettivo la creazione e il mantenimento di un paesaggio pro-impollinatori incentivando la coltivazione di colture di interesse nettarifero/pollinifero e la riduzione dell’utilizzo di fitofarmaci in agricoltura.

Le proposte Unaapi per il 2° Pilastro (sviluppo rurale) consistono in: azioni di salvaguardia della biodiversità, gestite dalle Regioni, con finanziamento diretto a favore dei produttori apisticiprogetti gestiti da Enti pubblici a sostegno delle api (rimboschimenti, coltivazioni nettarifero-pollinifere); l’estensione degli aiuti all’agricoltura biologica anche alle aziende apistiche, slegati dalla conduzione e dal possesso del terreno; il cofinanziamento di premi assicurativi per l’apicoltura.

E infine, Unaapi chiede l’attualizzazione dell’OCM miele per fronteggiare la crisi dell’apicoltura: chiediamo infatti che le risorse per l’apicoltura siano riservate ad azioni e iniziative a favore del settore e non disperse in attività che non hanno una reale ricaduta sul settore stesso.

La lettera integrale, indirizzata al Ministro, può essere scaricata qui:

Sicilia, dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura

La regione ha inviato al ministero la richiesta di riconoscimento delle condizioni di eccezionalità per la perdita di produttività delle aziende apistiche dovute soprattutto ai prolungati picchi di alte temperature

La Regione Sicilia ha dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura. La decisione è stata comunicata il 15 ottobre scorso dalla giunta regionale dopo la difficilissima stagione che ha segnato tutto il comparto apistico siciliano.

Prima il maltempo primaverile, che ha praticamente azzerato la produzione del miele di agrumi, e poi le eccezionali temperature, con picchi di calore che hanno sfiorato i 50°C, hanno influito pesantemente sulle aziende apistiche, sia per il calo produttivo, sia per la necessità di intervenire con alimentazioni di soccorso, aumentando i costi di gestione, sia per i danni agli alveari e ai pascoli per le api. Continua la lettura di Sicilia, dichiarato lo stato di calamità per l’apicoltura

Apicoltura, il governo regionale dà il via libera allo stato di calamità naturale

Le ondate di caldo estivo, con temperature che hanno sfiorato i 50 gradi, hanno ridotto ai minimi termini la produzione di miele. L’assessore Toni Scilla: “Diamo finalmente risposte concrete a un settore che in Sicilia conta 2 mila imprese e oltre 140 mila alveari”

Il governo regionale ha deliberato lo stato di calamità naturale per il settore dell’apicoltura siciliana, devastato dal consistente calo della produzione di miele causato dalle ondate di calore anomale che hanno caratterizzato la scorsa estate, con temperature che hanno sfiorato i 50 gradi. Continua la lettura di Apicoltura, il governo regionale dà il via libera allo stato di calamità naturale

REPORT MANCATE PRODUZIOni e MANCATO REDDITO 2021.

Il report  elaborato dall’ Osservatorio Nazionale Miele in collaborazione con Ismea  è già stato inviato al Ministero e alle Regioni.
Il documento contiene:
– la stima delle mancate produzioni dei mieli primaverili
– la relazione meteorologica che documenta il rapporto di causa-effetto fra situazione meteo e mancata raccolta
– stima del mancato reddito per alveare.
Buona Lettura
Fonte:https://www.informamiele.it/report-straordinario-mancata-produzione-mieli-primavera-2021.html

9 ottobre 2021

 Al Cre.Zi Plus, ai cantieri culturali di Palermo, si terrà l’incontro organizzato dall’ARAS.
I temi trattati saranno:  

  • La crisi dell’apicoltura siciliana,
  • I laboratori collettivi: la storia di un fallimento e la storia di un successo,
  • Il costo del lavoro dipendente in apicoltura

Sarà possibile assistere all’incontro in presenza, rispettando le norme anti covid: mascherina e green pass, oppure online, sulla piattaforma di videoconferenza Google Meet.

Entrambe le modalità prevedono la prenotazione obbligatoria via mail all’indirizzo aras@apicoltorisiciliani.it entro l’8 ottobre alle ore 13:00

Gli impollinatori al Parlamento Europeo dal 27 al 30 settembre!

Dal 27 al 30 settembre si svolgerà la Settimana europea degli impollinatori, l’evento sarà online per rispettare le restrizioni sanitarie legate alla pandemia di COVID-19.La Settimana europea degli impollinatori è organizzata dai membri del Parlamento europeo sotto la Presidenza di Martin Hojsík e da BeeLife European Beekeeping Coordination, in collaborazione con la Commissione europea, con la Presidenza slovena del Consiglio dell’UE e con l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA).Dal 2012, la Settimana europea delle api e dell’impollinazione, la “Settimana delle api”, si tiene ogni anno al Parlamento europeo a Bruxelles. Nel 2021, l’evento è stato ribattezzato “Settimana europea degli impollinatori”: include tutti gli impollinatori per una più ampia cooperazione di tutti gli interlocutori europei. L’evento riunirà tutti i portatori di interesse: istituzioni, organizzazioni non governative, scienziati, apicoltori, agricoltori, imprese e cittadini saranno chiamati a dialogare per promuovere azioni e politiche a tutela e a salvaguardia delle popolazioni di impollinatori selvatici e allevati, nonché per valorizzare gli inestimabili benefici che portano alla società.Il tema di quest’anno “Una nuova era per gli impollinatori” farà il punto sulla situazione attuale e le opportunità future per salvaguardare il ruolo fondamentale degli impollinatori

Vi segnaliamo i seguenti interventi:

– martedì 28 Alessandra Giacomelli di Unaapi;

– mercoledì 29 Eleonora Bassi di Aspromiele;

– giovedì 30 Diego Pagani di Conapi – Consorzio Nazionale Apicoltori. https://unaapi.it/…/gli-impollinatori-al-parlamento…/

A.R.A.S. – Associazione Regionale Apicoltori Siciliani